Project description Choose a text from the list Meet LiTgloss participants Help
Main text Read some basic information For further reading
  "Canzone di Bacco," by Lorenzo de Medici
annotated by Giovanna Testa

        Quant' bella giovinezza,
che si fugge tuttavia!
chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c' certezza.

        Quest' Bacco ed Aranna,
belli, e l'un de l'altro ardenti:
perch 'l tempo fugge e inganna,
sempre insieme stan contenti.
Queste ninfe ed altre genti
sono allegre tuttavia.
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c' certezza.

        Questi lieti satiretti,
delle ninfe innamorati,
per caverne e per boschetti
han lor posto cento agguati;
or da Bacco riscaldati
ballon, salton tuttavia.
Chi vuol esser lieto, sia
di doman non c' certezza.

        Queste ninfe hanno anco caro
da lor essere ingannate:
non pu fare a Amor riparo,
se non gente rozze e ingrate:
ora insieme mescolate
suonon salton tuttavia.
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c' certezza.

        Questa soma, che vien drieto
sopra l'asino, Sileno:
cos vecchio ebbro e lieto,
gi di carne e d'anni pieno;
se non pu star ritto,
almeno ride e gode tuttavia.
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c' certezza.

        Mida vien dopo a costoro:
ci che tocca, oro diventa.
E che giova aver tesoro,
s'altro poi non si contenta?
Che dolcezza vuoi che senta
chi ha sete tuttavia?
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c' certezza.

        Ciascun apra ben gli orecchi,
di doman nessun si paschi;
oggi sin,giovani e vecchi,
lieti ognun, femmine emaschi;
ogni tristo pensier caschi:
facciam festa tuttavia.
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c' certezza.

        Donne e giovinetti amanti,
viva Bacco e viva Amore!
Ciascun suoni, balli e canti!
Arda di dolcezza il core!
Non fatica, non dolore!
Ci ch'a esser convien sia.
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c' certezza.